Palazzo Marchesale di Melpignano

Fornitura e posa in opera di vetrate tagliafuoco EI60 in acciaio

“Anno 1636 D(ominus)” così recita l’inizio dell’iscrizione che leggiamo sulla facciata del palazzo marchesale de Luca di Melpignano, ad indicarci l’anno di conclusione della costruzione dell’edificio residenziale, sul luogo in cui sorgeva in precedenza l’antico castello, del quale resta la muraglia circondata dal fossato che chiude il vasto giardino retrostante. Immobile incredibilmente di pregio, sia per conservazione che per dimensioni, riserva particolare rilevanza per la complessità del contesto in cui è inserito, in special modo, per il rapporto con il vasto giardino retrostante, che non ne era una pura e semplice pertinenza, ma lo completava.

Oggi, il palazzo marchesale di Melpignano e i lavori di recupero e rifunzionalizzazione, entrano a far parte dei progetti in evidenza al Salon Du Patrimoine Culturel, evento di riferimento in Europa per i professionisti del restauro e della salvaguardia del patrimonio materiale ed immateriale.